DHTML Menu By Milonic JavaScript

Italian » I Messaggi »

1 Giugno, 2002

1 Giugno, 2002

Sei stato Tu, Padre Benamato, che hai creato il mio io più profondo...

e Io ho detto: Io benedirò il suo più profondo io con ricchezze che provengono da Me; Io sarò allora come una lampada per la Mia unta e offrirò al suo più profondo io la Nostra raggiante Presenza; “qui Mio Figlio e Io resteremo per sempre, perché questa è la casa dove Noi abbiamo scelto di abitare;”

oh, vieni! tu che Mi servi, servendo la Mia Casa, avvicinati a Me e deliziaMi; vieni e impara: è scritto che se tu pecchi, sei ancora Mia, poiché riconosci la Mia potenza, ma, sapendo che Io ti ho riconosciuta veramente come Mia, tu non peccherai; così riconoscerMi è veramente la virtù perfetta; conoscere la Mia potenza è la radice dell’immortalità; Io desidero che questa Parola diventi il tema di ciascuno;

Io sono stato, Mia Vassula, il tuo Consigliere ma anche il tuo Amico in tutti questi anni e, perfino durante la notte, ho istruito il tuo io più profondo, dando alla tua anima una gioia senza limite con la Mia Presenza; ti ho formata con questo amore senza limite per innalzare costantemente i tuoi occhi verso la Mia luminosa Presenza e verso null’altro; Io sono e sono sempre stato il tuo solo Direttore Spirituale e Consigliere, avendo dato alla tua anima le direttive della Sapienza, non ti ho mandata all’est o all’ovest, né ti ho inviata al nord o al sud per cercare una guida spirituale, perché quale migliore guida spirituale di quella che ti do Io Stesso? Io ero il solo che poteva scrutare attraverso le ombre oscure della tua anima per pronunciare un verdetto veridico al tuo io più profondo e attirare la tua attenzione sui tuoi mali; ebbene, allora, non ti ho fatto rinunziare alla tua ribellione verso di Me? non ti ho tracciato un cammino che tu potessi seguire con il Mio Nome come un’insegna e sulle Mie Impronte in modo da non deviare nel tuo cammino?

Sì, Signore: ho cercato di osservare
ogni comando delle Tue Labbra;
è scritto che c’è un Fiume
la cui corrente rallegra la città di Dio,
e santifica la dimora dell’Altissimo;
Dio sta in essa, essa non potrà vacillare,
la soccorrerà Dio prima del mattino;
le genti fremono,
i regni si scuotono,
quando Egli grida, si sgretola la terra...1

il Tuo Santo Spirito è quel Fiume
che costantemente santifica l’anima,
il nostro io più profondo
che appartiene a Te, mio Dio...

Il mio orecchio si apre
e rimango in silenzio per un momento,
affinché il Grande Re venga con potenza
e dia benignamente
le Sue divine istruzioni,
istruzioni che non impongono
disordine alla Tua Legge;
allora che la terra gioisca,
che i popoli della terra esultino
e gridino di gioia
mentre il Re passa accanto a noi
per giudicare la terra con giustizia
e le nazioni con la Sua Verità;

acclamate la Roccia della nostra salvezza,
e riuniamoci alla Sua Presenza
con azioni di grazia;

ti ho dato un accesso diretto al Mio Cuore per sbocciare, fiore, e perché continui a renderMi grazie; continua a renderMi azioni di grazia e Io le prenderò come tuo sacrificio ed esse Mi onoreranno ...

sappi, Mia benamata, che proclamare il Mio Nome Mi dà lode e gloria; ti amo, Vassula; i morti non possono lodarMi; restano in silenzio; il mondo non può benedire la Mia Santità Trina; egli rimane silenzioso; ombre di morte appaiono qua e là; Io sono Presente e la Mia Potenza guarisce e salva, ma guarda il mondo di oggi: assai pochi hanno risposto alla grazia e si sono rifugiati in Me, Jahvè; pochissimi Mi temono, Vassula; la morte è dietro l’angolo ma, nonostante ciò, non invocano il Mio Santo Nome; questa generazione rifiuta di camminare con Me;

nella terra dei morti Io ti ho inviata, dove la rovina e la disperazione regnano in molti cuori; benché il cappio del maligno sia ora evidente, tuttavia, il mondo nella sua apatia, continua a odiare i Miei precetti; la Mia Legge è costantemente trasgredita;

Io resto sveglia tutta la notte
a meditare tutte queste cose
e non ne vedo la fine;

se Tu non fossi stato così vicino a me, Jahvè,
custodendomi, proteggendomi
e circondandomi, morirei di dolore;

alzo i miei occhi a Te
con dolore e con sospiro,
sapendo che la mia casa è nel cielo
e tuttavia sono ancora sulla terra;

io spesso mi domando:
“che cosa faccio io qui sulla terra
alla quale non appartengo,
né appartengo ad alcuno?
Io sento che sono stata data in prestito...
sono stata data in prestito ...”
Io ero al Suo fianco,
quando mi ha dettato le Sue regole,
dopo avermi portata dal paese
dell’oblio e della morte,
per destinarmi all’esistenza;
dalla palude ha sollevato la mia anima,
per rivelare il Suo Santo Volto;

allora Tu mi hai inviato nel Tuo Nome,
non pensando neppure due volte
che rischiavi di screditare
il Tuo Scettro e il Tuo Splendore;

Tu coroni le Tue Opere
con la Tua generosità
e l’abbondanza gronda dovunque Tu passi;
Tu ci carichi di ricchezze,
ci purifichi come l’argento;

Cristo cammina con maestà
attraverso questo deserto,
e fa tremare la terra,
per annunziare il Suo ritorno imminente;

Ma gli uomini non hanno compreso;
alcuni dicono: “Cristo ritorna
in carne e ossa”;
altri obiettano in modo infondato,
“Dio verrà e colpirà
la testa dei Suoi nemici;”
- ma non hanno compreso
i Salmi ...

Come i fantasmi in un sogno di mezzanotte,
si stupiscono; anche all’inizio,
io non riuscivo a comprendere,
anche quando ero costantemente
alla Tua presenza; anche quando mi tenevi
la mano destra per farmi scrivere;

Sta scritto: “Il Signore dà
ai Suoi messaggeri le notizie...”
ed è ciò che fa…

Quando i Passi di Dio si avvicinano
e si fanno sentire, i giusti si rallegrano,
esultando e cantando di gioia;
essi dicono: “costruiamo una strada
per il Cavaliere delle Nubi;
esultiamo in Cristo;
esultatiamo alla Sua venuta!”

Ai tempi di Noè i cieli sono stati inondati
alla Tua venuta... alla venuta di Dio...
ma essi non Ti videro in carne e ossa...

E ora la terra sta per essere messa a fuoco
con il ritorno di Tuo Figlio;
alla venuta di Dio...
il Cristo discenderà dalle altezze;

Proprio come migliaia di miriadi
di cocchi divini,
Tu, Signore, hai lasciato il Sinai
per il Tuo santuario;
Davide ha detto: “Dio, sei salito
in alto e hai catturato dei prigionieri,
hai preso uomini in tributo,
si, hai preso i ribelli
nella Tua dimora, Jahvè...”2
ma essi non Ti videro
in carne e ossa...
tuttavia Tu eri là...

Quando Tu avvicini i retti,
ed essi gioiscono, essi non Ti vedono
in carne e ossa... ma Tu sei là;

Quando Tu Ti sei messo
alla testa del Tuo popolo,
che camminava attraverso il deserto,
Tu non sei venuto in carne e ossa...
tuttavia Tu eri là...

e così sarà quando Cristo, ai giorni nostri,
dichiara che il Suo Ritorno è imminente...
il cielo e la terra saranno messi in fiamme
ed Egli volgerà i cuori dei padri
verso i figli,
e i cuori dei figli
verso i loro padri...
tuttavia nessuno Ti vedrà
in Carne e Ossa...
l’Amore ritornerà come amore...
perché saremo tutti nel Vero Dio,
Fuoco che Consuma, Trino e Santo.

3tu hai scritto ora un testamento spirituale; questa sarà la strada del Mio ritorno imminente ... il Mio ritorno vi rinnoverà e libererà molti di voi dalla trasgressione; quando il rinnovamento avrà luogo, molti saranno rivestiti di Me stesso e tutti i santi e gli angeli renderanno grazie per il dono del Mio Santo Spirito; che cosa è il Giorno del Signore? quelli che si sono ribellati e si ribellano insistentemente contro di Me, conosceranno quel giorno e ciò che esso comporta; esso verrà su questi trasgressori, improvviso come un fulmine, e, come un fuoco spaventoso essi saranno trasformati in torce umane; sì, la terra, come hai detto, sarà messa in fiamme e la loro coscienza sarà loro fatta conoscere come una rivelazione; il Mio fuoco divino trasformerà il cuore inflessibile in un cuore indulgente nel Mio Giorno; la terra in agonia diventerà pienamente consapevole, nella conoscenza e nell’anima, dei suoi insuccessi e delle sue mancanze, della sua corruttibilità e della sua anarchia e, per non dire altro, dell’infame rifiuto della Mia Risurrezione e della Mia Onnipresenza nella vostra vita quotidiana;

il cielo si aprirà nel Mio Giorno, e quelli che Mi hanno rifiutato, proclamandosi dei, saranno giudicati severamente;

qualcuno può forse dire che non vi ho istruiti in tutti questi anni? non ho affermato in questi anni la Mia potenza con meraviglie? avete mai misurato la magnificenza della Mia Santità Trina e la grandezza ineffabile del Mio Nome? avete mai affermato la Mia grandezza o proclamato il Mio terribile splendore e potere? Io vi dico: guai a chi sarà trovato senza la Mia Luce nel Mio Giorno ... questi li purgherò con il Mio Fuoco;

quanto a quelli che hanno osservato i Miei precetti e la Mia Legge basata sull’amore, e che sono il sale della terra, essi non saranno provati con il fuoco, poiché Io sono il loro Dio e Mi hanno riconosciuto come il capo della loro vita; essi sono già stati provati e ora fanno parte di Me e sono continuamente nella Mia Luce Divina in unione con la Divinità; e, come tu hai detto, figlia, ai tempi di Noè i cieli sono stati inondati alla Mia venuta; e ora la terra sarà provata e infiammata con il fuoco;

il Mio Giorno è imminente e guai ai cadaveri in quel Giorno del Mio Ritorno;4 guai anche per quelli che avevano incentrato la loro vita sulle cose materiali, quando il Mio Giorno verrà; il Mio aspetto sarà il fuoco; già molti sentono i Miei Passi e vedono le Impronte dei Miei piedi; mentre Io Mi rivelo a quelli che non Mi hanno riconosciuto quando in questi tempi di grazia Mi sono presentato come Misericordia e come una Lampada, Mi rivelerò allora come un Fuoco che consuma;

ebbene, qualcuno ha creduto che Io passerò inosservato? e credete ancora che il Padrone passerà davanti a voi senza alcuna retribuzione? è dunque bene pentirsi ogni giorno; e tu che porti la Mia semente, canta mentre semini, figlia, non guardare dietro di te; come ti ho insegnato, la teologia è la contemplazione di Me, vostro Dio, questo è il vostro fondamento spirituale; su questo fondamento sono costruiti differenti livelli; un livello contiene la Conoscenza di Dio; questa Conoscenza di Dio si acquisisce attraverso la Sapienza e non per mezzo di libri; senza la Luce dello Spirito Santo, Dio non sarà da voi conoscibile, ma resterà nascosto; sì, non è il frutto del pensiero intellettuale, ma una infusione divina, data dalla grazia all’anima che è stata trasfigurata per amare; in un altro livello si trova la povertà dell’anima; questa anima è portatrice della Parola perché nella sua povertà, l’anima possiede Me e il Mio Regno è suo; nella nullità di una tale anima soltanto Io esisto;5 Io soltanto sono il suo Padrone e il suo tutto ...

poi, su questo fondamento spirituale, ci sono altri livelli; c’è un livello nel quale prende luogo un’unione divina tra la creatura e il Creatore; avvinta dalla Perfetta e Divina Bellezza della Divinità, l’anima soccombe volontariamente nell’ardente abbraccio di Dio; a questa Divina conquista del Creatore, perché si tratta di una conquista e di un trionfo, Io invado interamente l’anima e, con delizia, le svelo appena, per non spaventarla, il Mio Santo Volto; l’anima, vedendo, anche solo in una luce tenue, il Mio Santo Volto, comprende al suo risveglio, che non è lontana dai confini dell’eterno e della visione beatifica; meravigliata e tremante di aver visto la Mia Gloria e, cosciente della luce splendente che all’improvviso la circonda, essa si unisce volontariamente e si intreccia a Me, diventando una con Me, suo Dio e Creatore ...

nella totale resa dell’anima, Io che sono il Datore della Luce, il Datore della Vita, il Datore dell’Amore e il Datore di tutti i Doni, la porto in tutti questi Divini arricchimenti, mentre Mi rivolgo alla sua anima in poesia e religione; ah, Vassula, che cosa non farei per quell’anima! la Sapienza sarà sua quotidiana compagna, la sua corona di gioia;

sta scritto: ogni anima che teme il Signore “sarà accolta come una vergine sposa;”6 dopo essersi abbandonata, corpo e anima, a Me, suo Creatore, e, facendo ora parte di Me, Io, allora, come uno Sposo che si delizia della sua sposa, veglierò che non le manchi nulla; Io comincerò, nel livello successivo, a provvedere alla sua anima tanto impoverita e, al tempo stesso, le darò un giuramento da mantenere, dopo averla preparata in un modo sublime, e che sarà quello di seguire lo Sposo incondizionatamente; accompagnandoMi dovunque Io andrò;

allora, come uno Sposo che ama la sua sposa, Io esprimerò il Mio Divino Amore nell’ornare la Mia sposa dei più preziosi gioielli, che non si trovano sulla terra ma che vengono dalle riserve del cielo; Io nella Mia unione intima, la ornerò di Me stesso, rinvigorendo così la sua anima in una reciproca fedeltà e comprensione tra noi; improvvisamente il mondo intero sarà scomparso davanti ai suoi occhi; ella avrà trovato la sua libertà... ella avrà trovato il suo Dio... e in questo volo nella libertà proclamerà:

“ora il mondo è un esilio, io non sono più in esso, né gli sono vicino; la mia anima, o Amante dell’umanità, è sommersa da una sete incessante per le Tue leggi; ora, Benamato della mia anima, io sono pronta e il mio cuore è disposto a seguirTi incondizionatamente;”

e Io risponderò: “cammina con Me, e ti educherò alle Mie regole di rettitudine; Io sarò il tuo Educatore e nessun altro; Io sussurrerò al tuo orecchio la storia di tutte le cose invisibili e inaccessibili che tuttavia diventano visibili e accessibili attraverso i Divini insegnamenti del tuo Maestro; la Parola di Vita ti sarà offerta gratuitamente...”

dopo essere stata educata con rettitudine, Io solleverò la tua anima al livello successivo; il livello nel quale, prima della tua nascita, tu eri stata chiamata, quello nel quale lo Spirito Santo ti eleva con la Sua grazia perché tu faccia parte del Mio Piano Salvifico, e faccia di te un apostolo; Io ti mostrerò, a questo livello, il cammino che ho intrapreso per la Mia Passione; poiché Mi starai servendo, Mi servirai con passione; Io ti manderò a perlustrare il mondo per proclamare la Verità; ti chiederò di cristianizzare questa generazione scristianizzata e di distruggere la torre di Babele, portando al pentimento tutti gli apostati che vi si trovano e adorano Baal; tutto questo farai con la Mia Croce in una mano e il Rosario nell’altra...

e tu, figlia, mentre porti la Mia semenza, continua a seminare con vigore; forse che non so tutto ciò che dici? lascia che ti confidi questo: come torrenti d’acqua, le Mie Lacrime gonfiano i Miei Occhi nel vederti lottare in mezzo ad ossa sparse e disseccate; come soffrirebbe un padre nel vedere questa immagine di tristezza della sua progenie, anch’Io, come Padre tuo, soffro; questa immagine Mi affligge quando vedo la figlia che ho innalzato nelle Mie Corti Regali essere tormentata7 dai morti nella valle dei morti; la tua eredità è nella terra dei viventi, ma Io ti ho creata e ti ho istruita con la santa Sapienza perché tu insegni all’umanità dal principio i Miei atti di potenza e la gloria maestosa della Mia Sovranità! per ricordare loro che Io agisco solo per Amore e Misericordia; per questa ragione, ogni colpo di frusta che si abbatte su questa generazione altro non è che il rimprovero della Misericordia;

Signore è scritto che Tu non hai che da Volere e la Tua potenza è là...

è ugualmente scritto che, dopo il peccato, accorderò il pentimento; Io ho, nella Mia grande benevolenza, messo il rimedio salutare del pentimento nel cuore rinnovato che Mi mostrerà grande fervore e grande sincerità nel suo pentimento; in verità tutti trovano il tesoro dell’intimità con Me appena compiono questo atto umile; nel tesoro dell’intimità, si scopre la Mia amicizia; più il pentimento è sincero, più grande è la Mia amicizia; ogni parola pronunciata con sincerità attira di più la Mia amicizia, perché la Mia amicizia è garantita in proporzione del suo pentimento;

sta scritto: “quando a Lui ho rivolto il mio grido e un’alta lode stava sulla mia lingua, se nel mio cuore fossi stato colpevole, il Signore non mi avrebbe mai ascoltato; ma Dio non solo mi ha sentito, Egli ha ascoltato la mia preghiera...”8

chiunque desidera la salvezza sentirà il bisogno di pentirsi e Io ascolterò il suo pentimento; il salario pagato dal peccato è la morte; il peccato in voi è simile ad un veleno e più a lungo dimora in voi, più diventate malati, attirandovi più vicino alla morte; più tardate a purificare il vostro organismo, più rischiate di morire; potete essere liberati e guariti dal veleno del peccato se vi umiliate e comprendete che il solo rimedio per purgare i vostri peccati è passare attraverso il pentimento;

ditemi, chi di voi rischierebbe la vita quando scoprisse di avere ingerito un veleno e resterebbe inerte senza fare niente? per essere guariti da questo veleno mortale, dovrete abbassare la testa e ammettere che siete peccatori, offrendoMi il vostro pentimento, allora tutta l’amarezza del veleno sarà purgata, compreso il serpente stesso che avete nutrito nelle vostre viscere durante la vostra vita,9 e, una volta liberati, Io sostituirò questi mali con la Mia dolcezza ... sì, una volta uscito questo male, guarirete e, una volta guariti, non sarete più stranieri alla Mia Legge; volterete volontariamente le spalle al mondo, perché, dinanzi a voi, vedrete la Mia Gloria e il Mio Splendore; la vista della Mia raggiante Presenza risplenderà dentro e fuori di voi;

sta scritto: “eravate morti per i vostri delitti e i vostri peccati nei quali un tempo viveste alla maniera di questo mondo obbedendo al sovrano che governa l’aria,10 lo spirito che opera negli uomini ribelli...”11 ma ora, dopo il tuo pentimento, e attraverso la grazia che ti ho mostrato, Io ti ho portato alla vita in Me ...

Io ti rivelerò allora, nei Miei sorrisi, il cammino della vita; non camminerai più su carboni ardenti, ma su zaffiri; Dio che tu una volta pensavi inesprimibile e inaccessibile, ti darà una gioia illimitata nel tuo cuore mentre ti esprimerà la Sua Gioia: “una volta tu eri come un campo dove niente cresceva se non pruni e spine, praticamente inabitata e maledetta; ma ora con Me tu sarai come un campo da Me scelto, irrigato dalle sorgenti dello Spirito Santo e darai raccolti che sono a Me graditi;”12

come ti ho detto prima, riconoscere Me è la virtù perfetta; oggi il mondo non ha alcun posto per Me e il Mio posto è occupato da scorie; i ribelli e i peccatori vagano dappertutto e i loro atti e le loro parole affrontano la Mia Santità Trina; nella loro insolenza credono che il Mio posto debba essere occupato da una parte da una sorta di auto-realizzazione, dall’altra da una avidità di realizzare unicamente il male, rifiutando nella loro insolenza, di riconoscere la Mia gloriosa Presenza; il mondo cammina in una sua propria via e glorifica se stesso, lodando e onorando le sue realizzazioni, giocando il ruolo di Dio ... credono di sapere tutto, ma in realtà non sanno niente; fintanto che essi non Mi conoscono attraverso le cose buone che hanno attorno e fintanto che essi non Mi scoprono, rimarranno inerti come cadaveri ...

la gente ai vostri giorni, è alla ricerca di falsi dei13 seguendo ogni sorta di sistema pagano,14 per ottenere conoscenza e potenza, così credono; allora il mondo è più ammaliato dalla bellezza dei cristalli, dalla bellezza delle foglie, elementi che essi collocano al di sopra della Mia Onnipotenza, poiché cercano in questi i poteri di guarigione invece del potere di grazia e di guarigione del Mio Santo Spirito; se essi sono impressionati dalla loro forma,15 che essi ne deducano quanto più potente è Colui che ha formato i cristalli, le foglie e altre cose simili, l’Autore di tutto questo!

anche se questi16 sono in realtà alla ricerca della Mia Presenza, e nella loro avidità sono diventati preda dell’Ingannatore e sono stati portati fuori strada, anche così, essi non sono senza peccato e sono colpevoli della loro inettitudine; se essi sono capaci di studiare le energie, il loro contenuto, il mondo e il cosmo, come mai sono così lenti a trovare l’Autore e il Padrone di tutto questo? ma Satana inganna il mondo una volta di più con la stessa menzogna con la quale ingannò Eva: che anch’essi possono essere Dio17 e che sono autosufficienti e non hanno bisogno di Me ...

(Allora il Padre si è volto verso di me e ha detto:)

Io rinnoverò la tua bocca, Vassula, perché tu ritenga tutte le Mie parole e riferisca tutte le Mie meraviglie; comprendi come Io, Javhè, Mi sono chinato dall’alto per ammantare di maestà e splendore te, come tutti quelli che Mi hanno dato ascolto; Io volevo ravvivare la fede di questa generazione, guarendo il vostro stato così deplorevole con tenerezza e compassione;

lascia che anche le tue mani siano rinnovate per benedire nel Mio Nome, che la tua mano destra che Io ho benedetto, sia l’organo della Mia Casa, lo strumento musicale attraverso il quale molti sentiranno il suono delle Mie Parole; suona musica nel Mio Nome e canta di gioia all’ombra delle Mie ali;

ah! Vassula, poi, fa’ che le tue orecchie siano rinnovate per sentire la Sapienza pronunciare i suoi proverbi, santificandoti mentre ascolti, enunciando il discernimento e la conoscenza del Dio Trino; Mia cittadella, carissima al Mio Cuore, rimani a Me leale e la Mia grazia continuerà ad essere su di te; ricorda la tua origine ...

lo splendore della Mia Maestà è su di te; coraggio! non avere paura;

(Questo messaggio è terminato soltanto il 7 agosto 2002.)


1 Sal. 46, 5-7.
2 Sal. 68, 19.
3 Ora è Cristo che parla.
4 Questo ‘Ritorno’ non è la vera Parusia, ma il Giorno del Signore deve essere inteso come un giudizio minore prima del Giorno del Giudizio; si tratta di una sorta di Purificazione per un Rinnovamento; esso è cominciato, ma in piccole fasi.
5 Abito.
6 Sir. 15, 2.
7 ‘Tormentata’ qui sta per molestata.
8 Sal. 66, 17-19.
9 Tutta l’immagine del ‘veleno’ e del ‘serpente’ all’interno di se stessi e l’epurazione attraverso il pentimento, mi richiama alla mente l’ossesso che, al momento della liberazione, vomita chiodi, a volte pezzi di vetro, fili di ferro e altre cose.
10 Satana.
11 Ef. 2, 1-2.
12 Eb. 6, 7-8.
13 Religioni.
14 Come gli esercizi bio energetici ...
15 Dei cristalli.
16 La gente.
17 2 Ts. 2, 4; Ez. 28, 2.


PRECEDENTE   -   INDICE   -   SUCCESSIVO

 

Lista Cronologica
A Complete Listing of Messages in Chronological Order
 

Lista Alfabetica
A Complete Listing of Messages in Alphabetical Order
 

Lista Quaderno
A Complete Listing of Messages Grouped by Notebook
 

Messaggi Recenti
A small number of Messages that have been made available after the 'Odes of the Holy Trinity', the last published Messages in 2003.
 

Il Mio Angelo Daniele
The Early Dawn of the Messages. Vassula converses with her Guardian Angel Daniel
 

Apps Mobile
Download the newly revamped iPhone/iPad app and have the Messages while on the go
 

Messaggi Manoscritti
The original handwritten messages online
 

Libro Online
The Messages now available to read as an online book
 

Cerca Messaggio
Text search within the Messages
 

Messaggio a caso
Randomly Selected Message
 

 



Ricerca veloce

© Vassula Rydén 1986 Tutti i diritti riservati
X
Enter search words below and click the 'Search' button. Words must be separated by a space only.
 

EXAMPLE: "Jesus Christ" AND saviour
 
 
OR, enter date to go directly to a Message