DHTML Menu By Milonic JavaScript

Italian » I Messaggi »

20 Gennaio, 2001

20 Gennaio, 2001

(Settimana dell’Unità.)

Signore, perché hai reso ciechi tanti alle Tue Opere? E’ a causa dei loro rifiuti ostinati a pentirsi e a riconciliarsi? Istruiscimi e esprimi la Tua Volontà ....

ah! figlia Mia ... la Mia Volontà è che tu lavori con amore alla luce del Mio Spirito! il Mio Spirito oggi, più che mai chiede a gran voce la riconciliazione tra i Miei pastori; per essere salvati, tutti devono pentirsi e riconciliarsi; che ogni pastore esamini il suo cammino; “pensa all’amore che il Padre Mio, Io stesso e lo Spirito Santo prodighiamo su di te ogni momento della tua vita, o pastore ...”

ah! figlia, non immaginare che Io non sia cosciente delle esigenze della missione che ti ho affidato; unire la Mia Casa non è un compito facile, senza parlare poi di ravvivarla! ma fatti coraggio perché non sei sola; Io sono con te; non scoraggiarti a causa di coloro che non si rendono conto del Mio Piano che ho in te, ho tolto la vista a quelli che dicono “noi vediamo” e l’ho data a quanti non potevano vedere; sii un modello di unità per il resto del mondo e suscita con i tuoi sacrifici la riconciliazione tra i fratelli;

Satana si è impegnato a fare la guerra alla Mia Chiesa; con violenza ha attaccato ciò che ho acquistato con il Mio Stesso Sangue; egli mantiene divisa la Mia Chiesa, maledicendo ogni cuore fedele che professa le Verità e la Mia Legge;

molti di voi che appartenete alla Chiesa oggi la saccheggiate; la saccheggiate rifiutando di riconoscere il Mio Corpo nell’Eucaristia e di condividere il Mio Divino Mistero nel modo in cui l’ho veramente istituito; voi saccheggiate la Mia Casa quando si tratta di valutare la

magnificenza della Mia Divinità e della Mia Presenza nell’Eucaristia; voi saccheggiate la Mia Casa in molti altri modi; le Scritture non mentono mai e non possono essere respinte, ma voi ne respingete una parte, saccheggiandola anche in questo modo; alla Mia Chiesa, per arricchirla, Io ho dato apostoli, ho suscitato e le ho dato profeti, maestri e poi miracoli, il dono della guarigione e vari altri doni; ma voi depredate la Mia Casa, oggi la saccheggiate;

i Miei Occhi sono troppo puri per posarsi su questa ribellione; quindi non meravigliatevi quando Io chiamo; non sorprendetevi quando nella Mia Benevolenza e nella Mia Misericordia Infinite, discendo fino a voi, creazione, per guardare attraverso la finestra dei vostri cuori; non sorprendetevi se, nonostante la vostra terrificante miseria, vi offro un ricco banchetto immeritato, e se con prodigalità regale e maestà, vengo a rivestirvi di Me stesso affinché i Miei Angeli vi conducano nelle gioie eterne del cielo e, nelle Nostre corti, sarete riconosciuti come carne della Mia Carne, ossa delle Mie Ossa; il Verdetto allora sarà annunciato:

“secondo la vita che questa anima ha condotto quando era sulla terra, essa è degna della celeste dote di una sposa, poiché è restata fedele a La Sposa;1 questa anima, nonostante tutte le prove che le sono state date, che l’hanno scossa come una nave nella tempesta, è rimasta legata a Me ed è stata attaccata a Me come un’ostrica alla roccia; restando quindi attaccata alla Sposa2 e a Me, lo Sposo3, essa ha condiviso la Mia Divinità; la sua unione con il Mio Spirito l’ha cristallizzata trasformandola perché somigliasse a Dio;4 e, come il sole, i suoi raggi l’hanno illuminata, perché essa Mi possedeva in sé; la gloria dei Miei figli e figlie deificati qui nel cielo è ora anche la sua; questa è la dote che riceverà dallo Stesso Sposo; Egli è la Dote ... vieni, vieni a condividare le gioie del cielo e di Dio Stesso sempre e per sempre!”

oh! se tu sapessi, generazione quante volte ho ceduto il Mio Scettro Regale ... come ardentemente desidero dire ad ogni anima:

“benamata, vieni, entra nel sentiero della tua Abitazione permanente, la sola vera dimora e il solo Vero Luogo di Riposo per la tua anima; vieni ed entra nella camera nuziale del Mio Cuore; ti invito a seguire la strada delle virtù che conduce a Me; come un tenero Sposo, Io adornerò la tua anima con i Miei Tesori, ma soprattutto, adornerò la tua anima con la Mia Divinità; ti adornerò come una regina,5 maestosamente con il Mio Nome e la Mia stessa Presenza; trasformerò la tua anima in un altare vivente, in un inno permanente cantato per Me tuo Dio; Io, il grande Re, Colui che è al di là della natura, Mi unirò alla tua anima in modo che tu e Io diventeremo uno;

“da sola tu non puoi fare niente, questo perché la Mia Presenza, che è pura Luce, è indispensabile per illuminare con la grazia tutto il tuo corpo; e allo stesso modo in cui Io Mi rivelo ai Miei angeli, Mi rivelerò a te attraverso questa luce e, solamente allora, tu sarai capace di dire:

‘Io vedo ...’

allora, Io Mi farò conoscere da te; converserò con te e tu con Me; il Dio Trino per natura, si chinerà completamente per parlare con colui che Io ho ricreato e che è divenuto per grazia un dio nato da Me; un erede adottivo del Mio Regno; se tu che sei così debole e così corruttibile, ti penti veramente vedendo la tua anima così deplorevole, Io potrò renderti simile alla Mia perfetta Immagine;”

la Mia opera e il Mio piano che è lo splendore dei vostri tempi così perversi, è di attirare tutte le anime nel Mio Sacro Cuore; allora tutta la Mia Gloria sarà loro rivelata in questo Cuore, e tutta l’umanità assieme La vedrà; sì, davvero, la Mia intenzione è di attirarvi tutti nella scia della Mia Gloria; da oggi Io sarò la vostra eredità, la vostra delizia, il vostro Sposo rivestito della Mia Gloria; e come uno sposo che si compiace della sua sposa, nelle nostre nozze Io sussurrerò alle vostre orecchie:

“e ora vieni a benedire il tuo Signore di tutte le cose, l’Autore di grandi opere è dappertutto; vieni accanto a Me perché Io sono il tuo protettore e il tuo sostegno; sposa Mia amorosa che hai consentito di ascoltarMi, possa tu gioire in Me, tuo Signore; possa Io rimanere nel tuo cuore come una miscela di incenso e possano le Mie Parole avere un sapore6 dolce come il miele nella tua bocca quando le mangi; esse siano come una musica alle tue orecchie, Mia benamata;”

allora ti rivelerò i tesori che avevo riservato per la tua generazione: ti offrirò il tesoro della Mia Misericordia, insegnandoti che, nella Mia Misericordia sono dette le Parole che vengono dalla Mia Bocca; attraverso le Mie Parole, Io risuscito coloro che sono morti spiritualmente, riformo gli apostati, guarisco i malati e libero i prigionieri, la Mia Bocca è come una spada tagliente;

Io formo attraverso la Mia Misericordia con la Mia Parola, profeti che saranno un flagello per quelli che vivono nelle tenebre, ma consoleranno il Mio popolo; attraverso la Mia Misericordia apro gli occhi ai ciechi e rialzo quelli che giacciono sotto uno strato di polvere perché contemplino la Luce; e a tutti quelli che contano sul loro potere, per Mia Misericordia Io rivelo la Mia Gloria e la Mia Maestà affinché i loro cuori si volgano a Me, loro Dio;

in questi giorni di grazia, la Mia Misericordia è uno dei più grandi tesori che il Mio Cuore ha conservato per il vostro tempo; non che Io abbia mai cessato di inondarvi con la Mia Misericordia, ma, nei vostri tempi, che sono tanto cattivi, mostro più compassione che mai prima verso coloro che sono curvi nella polvere e i cui corpi sono schiacciati al suolo dal peccato; nel deserto del vostro cuore, Io ho seminato semenze celesti, affinché ciascuno possa vedere e conoscere la grandezza della Mia Misericordia;

poi non ho forse detto anche che negli ultimi giorni il Mio Spirito sarà riversato su tutta l’umanità, non importa quanto siate miserabili? tale è la ricchezza della Mia grazia ... oggi Io vi sollevo per grazia; nella Mia Misericordia faccio piovere su di voi le Mie grazie, per farvi comprendere chi è Colui che porta la libertà, e chi è il Datore della Vita perché possiate vedere quali ricche glorie vi attendono;

la vostra epoca ha più morti che vivi, per i suoi peccati, per la sua empietà e per la sua indifferenza verso di Me; da quando il mondo è stato creato, non ho mai cessato di mostrare la Mia potenza e la Mia deità infinite, Io sono conosciuto per avere portato all’essere ciò che non era; ma allora, anche nella vostra sostanza terrestre Io posso vivere in voi, posso portare alla vita questa sostanza terrestre, è per grazia che voi siete stati elevati; allora, devo vedere le Mie creature per sempre nella ribellione camminare verso la morte? non agirò con Misericordia?

con Me ci sono grandi ricchezze, ricchezze durature che arricchiscono quanti si avvicinano a Me con un cuore contrito; nelle nostre nozze vi offrirò il tesoro di sapere come possederMi; il tesoro della Conoscenza del Dio Trino e di ComprenderLo; non avete sentito che è soltanto con la Santa Sapienza che una casa viene costruita e che attraverso la comprensione essa è resa solida? che è attraverso la conoscenza che i suoi magazzini si riempiono di ricchezze di ogni genere, rari tesori di valore divino e tanto desiderabili dai saggi di tutti i tempi?

in altri termini: conoscendoMi la vostra anima e il vostro spirito vengono riempiti della Mia luce trascendente e della Mia Gloria; la vostra anima è riempita della Mia Divinità, di Me stesso; allora e allora soltanto il vostro cuore si applicherà alla disciplina e le vostre orecchie all’istruzione, acquistando la Verità e amandola teneramente; anche la vostra natura stessa, Miei benamati, sarà trasformata nella Mia Deità; tutte le vostre intenzioni saranno trasformate dal Mio Santo Spirito che instancabilmente toglie le scorie che sono in voi per arricchire il vostro spirito del Mio Spirito e attraverso il Mio Spirito della Ricchezza Imperiale che è la Mia Sovranità;

voi chiederete: “che cosa è comprendere Dio?” comprenderMi è il primo principio della Sapienza; è riconoscerMi come vostro Dio e temerMi; temerMi è evitare ogni male;

è anche averMi visto con gli occhi spirituali mentre siete ancora sulla terra; è essenziale per ciascuno di voi averMi gustato mentre siete sulla terra; è importante per ogni anima ricercare questa visione7 e se la vostra anima non è stata capace di raggiungere le Mie altezze8, lottate e perseverate per elevare il vostro spirito attraverso la contemplazione; diversamente come potreste conoscere il vostro Dio? come potreste, se non Mi avete visto, essere uno dei Miei figli o una delle Mie figlie adornati nella Mia Luce tre volte Santa?

Io non sono né inaccessibile, né irraggiungibile, poiché mi mescolo alla vostra anima; Io Mi unisco a voi e diventiamo uno; poi, una volta uniti, per ricordarvi la vostra eredità, Io Mi rendo a voi conoscibile; in maestà e splendore, Io conduco la vostra anima nelle Mie profondità per rivelare Me stesso con regale prodigalità; avete letto che le profondità di Dio possono essere conosciute soltanto attraverso lo Spirito per comprendere le cose spirituali; le Scritture dicono:

“una persona che non è spirituale non accetta niente delle cose dello Spirito di Dio; le vede tutte come un’assurdità; sono al di là della sua capacità di comprensione perché possono essere comprese solo per mezzo dello Spirito;”

l'uomo spirituale, al contrario, è capace di giudicare il valore di ogni cosa, e il suo proprio valore non può essere giudicato da nessun altro uomo, come dicono le Scritture: “chi ha conosciuto il pensiero del Signore in modo da poterlo istruire?”9

il tesoro di conoscerMi e comprenderMi è il cielo sulla terra in ogni momento; è governare con gentilezza, giustizia e integrità sulla terra; avendo ricevuto questo tesoro per grazia attraverso lo Spirito Santo, voi conoscerete la Mia Volontà dentro di voi; una volta Noi abbiamo detto:10 “se qualcuno vuole vantarsi, si vanti di questo: di comprendere e di conoscere Me ...” questo tesoro supera il valore delle perle; ah! poi viene il tesoro dell’Intimità, dell’Intimità con Me vostro Dio; le esplosioni di fiamme che vengono dal vostro cuore acceso d’amore, saranno i primi segni della vostra Intimità con Me, i periodi prolungati di sete di Me, mentre Mi cercate incessantemente, saranno l’aurora del vostro approccio a questa intima unione che Io desidero da ogni anima, affinché possa venire a gustare la Mia Dolcezza e, con tutta la vostra anima, voi entrerete nelle delizie del Cielo e canterete le melodie dei Miei angeli del cielo in onore della Mia Misericordia che ho avuto verso di voi;

allora, come Davide una volta ha gridato a Me, infiammato dal suo amore, così ugualmente voi Mi griderete le sue stesse parole:

“Dio, Tu sei il Mio Dio, io languisco per Te, di Te ha sete il mio cuore, a Te anela il mio corpo ... sono come terra arida, stanca e senz’acqua senza di Te, languisco di contemplarTi; nel mio giaciglio penso a Te, medito su di Te durante tutta la notte; a Te si stringe l’anima mia ...11 benché sia giovane12, mi hai dato più comprensione che gli anziani,13 perché custodisco le Tue divine istruzioni; oh! come è delizioso diventare tuo amico, mio dolce Dio; la Tua Presenza così intimamente intrecciata con la Mia anima, mi dà gioia ed è più dolce del miele; la Tua fragranza profuma tutto l’universo e inebria la mia anima mentre rinvigorisce il mio essere stesso;”

al vostro risveglio scoprirete che Io sono il vostro Benamato, il vostro Cielo, il vostro Eden e che in Me potete vivere; scoprirete, nella Mia Luce, che ho messo nel vostro cuore la magnificenza delle Mie Opere e loderete il Mio Santo Nome; scoprirete che il Mio Sguardo su di voi è come una calamita e Io gioirò nel guardarvi perché vedrò il Mio stesso riflesso; Io guarderò Me stesso in voi ... allora non siate sorpresi quando verrò a voi per dirvi:

“Io sono ora Governatore dentro di voi e non ho altro desiderio che vedere Me stesso in voi; la Mia Presenza in voi accende un desiderio e una sete di Me come una fiamma; ogni sospiro di ardente desiderio sarà da Me inalato come un bouquet di rose profumate che Mi placherà per le offese fatte contro di Noi14 dagli uomini;”

Io sono Perfetto e voglio anche voi perfetti; non avete letto: “quale il governatore del popolo, tali tutti gli abitanti della sua città...”15

allora Io, a Mia volta, vi rivelerò le Mie schiere celesti, mentre vi canterò la religione e la rettitudine in poesia; Io radunerò tutti i santi nel cielo, radunerò tutte le corti del cielo per rivelare loro la Mia maestà e la Mia sovranità in voi; e come ho fatto di voi un diadema regale per la Mia Testa, un prodigio regale dei vostri tempi; tutti i vostri ornamenti saranno divini, perché saranno stati offerti da Me; la vostra vecchia schiavitù diventerà libertà in Me;

oggi sto guardando dal Cielo per contare i cuori innocenti:

– che cosa debbo dire? il Mio Sacrificio è stato vano? il Mio Spirito è spezzato ... Io Mi sono sacrificato per rendervi liberi da ogni male e purificare un popolo perché possa essere Mio e non abbia alcuna ambizione se non quella di fare il bene;

ho fatto ogni cosa perché possiate essere giustificati dalla grazia e diventare eredi del Mio Regno; ho insegnato a tutti voi intensamente e con grande compassione la Mia Legge, rinnovandovi con il Mio Santo Spirito di Grazia, anche ripetendoMi invariabilmente; ora insegno dandovi istruzioni al modo della Santa Sapienza; non è una nuova dottrina ma è quella stessa della Sposa,16 della quale potete fidarvi;

voi tutti appartenete alla Mia Casa, poiché ho acquistato la Mia Casa con il Mio Stesso Sangue e ho versato ogni goccia del Mio Sangue per voi tutti ... voi siete la Mia Casa17 ...

hai chiesto, figlia Mia, all’inizio18 che Io esprima la Mia Volontà; Io ripeto a tutti che la Mia Volontà è che operiate con amore nella Luce del Mio Spirito perché possiate tutti essere uno; ic;

(Questo messaggio non è stato dato in un solo giorno; è cominciato il 20 Gennaio ed è continuato per varie settimane nel corso dei mesi seguenti, a causa dei miei molti viaggi.)


1 La Chiesa: Sposa di Cristo anche essa.
2 La Chiesa.
3 Gesù Cristo.
4 Dio, per partecipazione.
5 Quando Cristo parla delle anime, usa il femminile, per cui si spiega il termine “regina”.
6 In senso figurato, si possono ‘mangiare’ le Parole di Dio.
7 La visione di Dio.
8 Il Signore intende: ‘Se stesso’.
9 1 Cor. 2, 14-16.
10 Ger. 9, 23.
11 Sal. 63 estratti.
12 Nella rinascita ad opera dello Spirito.
13 Gli eruditi.
14 La Santa Trinità.
15 Sir. 10, 2.
16 La Chiesa.
17 Eb. 3, 6.
18 All’inizio di questo messaggio.


PRECEDENTE   -   INDICE   -   SUCCESSIVO

 

Lista Cronologica
A Complete Listing of Messages in Chronological Order
 

Lista Alfabetica
A Complete Listing of Messages in Alphabetical Order
 

Lista Quaderno
A Complete Listing of Messages Grouped by Notebook
 

Messaggi Recenti
A small number of Messages that have been made available after the 'Odes of the Holy Trinity', the last published Messages in 2003.
 

Il Mio Angelo Daniele
The Early Dawn of the Messages. Vassula converses with her Guardian Angel Daniel
 

Apps Mobile
Download the newly revamped iPhone/iPad app and have the Messages while on the go
 

Messaggi Manoscritti
The original handwritten messages online
 

Libro Online
The Messages now available to read as an online book
 

Cerca Messaggio
Text search within the Messages
 

Messaggio a caso
Randomly Selected Message
 

 



Ricerca veloce

© Vassula Rydén 1986 Tutti i diritti riservati
X
Enter search words below and click the 'Search' button. Words must be separated by a space only.
 

EXAMPLE: "Jesus Christ" AND saviour
 
 
OR, enter date to go directly to a Message